Recensione al libro “La Violenza Declinata” a cura della Presidente associazione “ Araba Fenice” Maria Assunta Boccardelli.

15:26

https://drive.google.com/uc?export=view&id=1RV6RZW6QLcYjJelhsl7N2UcB9tWeAa5l

Il 31.05.19, ultimo scorso ad Anna Silvia è stato conferito il “ Premio speciale della critica” La Voce dei poeti, per questo suo libro “La violenza declinata” per l’impegno, l’attività e la testimonianza autentica con lo sguardo profondo alla società civile.

E’ alla società civile che voglio ricollegarmi,in particolare ,quando Anna Silvia , in questo suo libro documento , sollecita  “la voce delle donne” sostenendo che le donne ,quando subiscono violenze fisiche,emotive,sessuali, devono avere la forza di parlare ,di rivolgersi ai centri antiviolenza per non soggiacere alla manipolazione dell’aggressore così da credere che la responsabilità dell’attacco che subiscono sia la loro e non di chi le aggredisce.

A tal proposito, sul silenzio delle donne,  approfondite e pertinenti sono le soluzioni che suggerisce l’autrice nel cap .3 per aiutare le donne a superare la cultura dei “tabù”. E a tal fine, diventa

di estrema importanza l’organizzazione delle istituzioni in una rete di interventi e informazione, efficiente e preparata.

Quanto documentato da Anna Silvia ,unitamente alla visione degli esperti sulla “Violenza declinata,risulta essere un concreto e valido compendio di teoria e pratica utile a prevenire i  femminicidi, perché questo è l’obiettivo che la società deve raggiungere o meglio che noi tutti dobbiamo raggiungere ,considerati i continui e terrificanti fatti di femminicidio che accadono intorno a noi.https://drive.google.com/uc?export=view&id=1-nwiR23M27qEI0_LGTnzF3cuVqlo474a

Potrebbero interessarti anche

0 commenti

ISCRIVITI



FACEBOOK