Notizie

07:31

L'ITALIA CHE GRONDA SANGUE...DI DONNA...

DONNE UCCISE IN ITALIA
(da mariti,conviventi,fidanzati,amanti,ex)
nel 2005=84
nel 2006=101
nel 2007=107
nel 2008=112
nel 2009=119
nel 2010=127
nel 2011=137
nel 2012=126
nel 2013=179
nel 2014=152
nel 2015=147
nel 2016=120.
(sono esclusi dal conteggio le "scomparse",le vittime di "incidenti" sospetti,le assassinate sulle quali sono ancora in corso indagini e accertamenti,le "sopravvissute" seppure invalidi o ridotte a vegetali,tutti i tentati femminicidi che non sono.."riusciti"..) .Pugnalate ,soffocate ,sparate,incendiate,uccise a botte,segregate e fatte morire d'inedia,seppellite vive ,acidificate,prese a bastonate,avvelenate,strangolate,fatte a pezzi,gettate dalle finestre,scaricate nell'immondizia,torturate,violentate...
..e lo Stato..sta a guardare...Il parlamento sta a guardare...la magistratura sta a guardare....tra.". giochi pirotecnici","magie" di sparizione,"giochi" di coltello ,"insabbiamenti".il patriarcato ingrandisce e diversifica il suo "parco giochi"......ed ancora non esiste il riconoscimento giuridico del femminicidio come reato specifico...non esistono aggravanti di crudeltà che possano essere riconosciuti senza se e senza ma(ricordiamoci che a Parolisi non gli è stato riconosciuta la crudeltà...35 coltellate..pare non siano sufficienti..)Chissà se ustioni su 90 per cento del corpo sono sufficienti ad indicare crudeltà...chissà se qualche legislatore avrà voglia e tempo di considerare che esiste una differenza tra un uomo che ti sferra un pugno e ti uccide perchè batti la testa al muro ed uno che si procura una tanica di benzina e ti dà fuoco....o ti butta in faccia il vetriolo (che notoriamente non viene portato normalmente in tasca come le chiavi di casa) o ti strangola ,ti ficca un panno imbevuto di candeggina in bocca e un sacchetto di plastica in testa..Ma per il patriarcato la morte di una donna in quanto donna non vale nulla..non esiste il problema...invece se uccidi un nero perchè nero..c'è l'aggravante dell'odio razziale e se colpisci un gay c'è la considerazione dell'odio omofobico...e se torturi un animale ora c'è il carcere...perchè non c'è rispetto per la vita degli indifesi...e se uccidi un bambino è infanticidio non omicidio..e se ammazzi per le idee politiche c'è l'odio ideologico..e se fai fuori la gente perchè sono comunisti,fascisti,infedeli,ebrei,sei un terrorista.....tutte cose giustissime..ma guarda caso solo per le donne non c'è alcuna specificità..alcuna considerazione articolata delle motivazioni e delle aggravanti...alcun interesse a procedere ad un profondo cambiamento delle leggi...si continua a scrivere di delitti passionali,raptus,depressioni..a lasciare liberi o pressochè impuniti la gran parte degli assassini...Forse le bestie condotte al macello hanno una maggiore consapevolezza del loro destino di quanto ne abbia la gran parte delle donne della grande riserva di caccia "ad libitum"in cui sono rinchiuse!! E INTANTO SI CONTINUA.. A MORIRE.....AMMAZZATE!

Potrebbero interessarti anche

0 commenti

ISCRIVITI



FACEBOOK